La domotica è:  Controllo, Comodità, Sicurezza, Risparmio e Benessere.

Un sistema progettato e cablato che viene gestito atraverso un unico cervello e controllato dal supervisore tramite una semplice interfaccia utente creata apposta per la sua casa e che potrà modificare sencondo le sue esigenze in tutta semplicità e autonomia.
 
In una casa o appartamento molto grande, magari suddiviso in vari piani, con varie zone diverse dedicate all'intrattenimento, wellness, impianto d'allarme e automatismi è indispensabile progettare un vero impianto domotico come spiegato sopra.
Se vuoi approfondire di più, continua a leggere, e spiegheremo nei dettagli i benefici della domotica cablata.
 
 

Quindi la domotica vera è un sistema informatico che si unisce all'impianto elettrico centralizzato e controlla tutti gli impianti della casa. 
 
L'interfaccia (schermata grafica creata ad hoc) chiamata supervisore viene installata su tutti i device che gestiranno: Illuminazione, aperture e chiusure porte, cancelli e finestre, controllo accessi, temperatura, audio, video, elettrodomestici, controllo carichi, videosorveglianza, irrigazione. Lo può fare stando in casadall'ufficio o dovunque si trovi in capo al mondo.

Avete potuto capire che la Domotica non è un elettrodomestico intelligente, il cancello automatico, un dispositivo gestito da una o più applicazioni...

In una casa domotica (Smart Home) è possibile dimenticarsi di tutto ciò che riguarda la manuntenzione delle tecnologie e dei processi informatizzati perché il sistema di controllo se ne occupa totalmente e avverte nel caso ci fosse qualsiasi anomalia.
In un edificio o una casa controllata dalla domotica, i dispositivi elettronici sono opportunamente cablati e schermati nei quadri elettrici posizionati in luoghi decentrati rispetto ai locali in cui l’utente vive, impendendo il bombardamento continuo di onde elttromagnetiche
 
Pesiamo per un'atimo a quando andiamo a letto in una casa "normale" dove gli apparecchi elettronici spesso non sono spenti ma in "stanby" oppure in una casa dove abbiamo installato vari dispositivi con il sistema "Internet of Things" (IOT) collegati tramite rete, che cosa succede? Il nostro cervello viene bombardato da tutto l'elettromagnetismo esistente! Viviamo e dormiamo tutta la notte in una casa che sembrerebbe dormiente e invece è sveglissima! Ogni dispositivo non è mai totalmente "spento", altrimenti come potremo accenderlo da remoto?
 
Oltre all'elettromagnetismo abbiamo anche l'interferenza della corrente elettrica ad alta tensione (220v) che troviamo a fianco alla nostra testa vicino ai comodini anche essa per tutta la notte.
 
Uno dei vantaggi della VERA DOMOTICA CABLATA è proprio nell'eliminare tutte queste interferenze durante la giornata ma principalmente durante la notte.
 
 
ECCO ALTRI VANTAGGI IMPORTANTI:
 
Costante innovazione e aggiornamento tecnologico nel sostituire o aumentare i dispositivi rispetto l'offerta del mercato e le proprie esigenze.
 
La Casa “pensa”, interpreta ogni vostro bisogno o desiderio di comfort e lo realizza senza che voi muoviate un dito.
 
Gestione di un numero infinito e crescente di utenze;

Riduzione o azzeramento dell’inquinamento elettromagnetico (bio-architettura);

Integrazione di tutti gli impianti sotto un unico supervisore;

Interfacciamento tra i sensori analogici e digitali;
 
Possibilità di completare o ampliare il sistema.
 
 
LA CASA DOMOTICA ci rende la vita quotidiana più semplice, più sana e in sintonia con l'ambiente in cui viviamo, evitando lo spreco delle risorse come l'acqua e l'energia elettrica. Diventiamo più consapevoli di quanto nella vita di tutti i giorni si possa contribuire al benessere comune di tutti!
 
Una Smart Home o Casa Domotica non può essere considerata tale solo perchè abbiamo istallato parecchi dispositivi con il sistema "Internet of things" (IOT ) ma quando è stato progettato un sistema di cablaggio schermato con il cervello centralizzato e il controllo dell'utente tramite un unico supervisore!
 
 
Una vera SMART HOME deve essere Sana e Tecnologica!
 

 
ECCO ALCUNI ESEMPI DI USO QUOTIDIANO:
 
Accendere, spegnere o fisssare le luci tramite sensori o pulsanti;

Creare l'atmosfera adatta alla lettura, alla visione della TV oppure di un film (in questo caso
associare la chiusura delle tende e lo spegnimento della musica nel caso fosse stata accesa).

Aprire e chiudere cancelli, porte e finestre;

Acconsentire o negare l'accesso ad alcune zone private della casa;

Accendere e spegnere dispositivi elettronici come gli elettrodomestici o impianti audio video, home theatre e controllo carichi;

Alzare, abbassare o fissare la temperatura dell'ambiente;
 
Alzare, abbassare tende, comtrollo ombreggiature interne ed esterne;
 
Creare un scenario "Ben Venuto a casa" che aprirà le finestre e farà tutto quello che desideriamo al nostro rientro;

Accendere la sauna e il bagno turco all'orario programmato;

Attivare o disattivare l'impianto di irrigazione;
 
Creare lo scenario "Buona Notte" che spegnerà o attiverà ogni utenza secondo le nostre esigenze, ma sopratutto fermerà
ogni interferenza elettromagnetica dove le persone dormono.

Attivare o disattivare il sistema d’allarme. (antifurto/antinstrusione, antincendio, antiallagamento)
 
Videosorvegliare ogni ambiente interno o esterno della casa e interagire con gli animali domestici.
 

Tutto questo potrà essere controllato "individualmente" o tramite gli "scenari" dal supervisore domotico installato nei vostri Touch-panel, Touch-screen, PC, Tablet, Smartphone e Video Telefono.
 
Gli scenari sono studiati e creati apposta per far compiere le azioni concatenate e attivate a tempo e/o ad evento, in funzione della comodità e/o della necessità degli utenti che vivono nella casa.
 
 

In cosa consiste l'INTEGRAZIONE DOMOTICA?

Il coordinamento tramite software in un unico linguagio di comando necessario per fare dialogare tutta la casa che comprende l'impianto idraulico (riscaldamento, acqua cucina, sanitari, irrigazione, piscina e idromassaggio) ed elettrico (illuminazione, automazione apertura e chiusura porte e finestre, controllo accessi, audio, video, elettrodomestici, climatizzazione e allarme.)

La gestione degli impianti da parte di un'unico Cervello Centralizzato!

 
Integrare vuol dire fare stare insieme cose diverse in modo coordinato e armonioso.
 
Nella progettazione di un sistema domotico integrato faremo dialogare in modo coordinato, logico e utile vari impianti della casa.

Per comprenderne meglio la valenza, è fondamentale capire e ricordare che ogni impianto nasce per soddisfare le specifiche esigenze degli utenti, cioè coloro che vivono l’edificio.

Sviluppiamo ora i concetti e le differenze esistenti tra l’edificio tradizionale e quello più innovativo che utilizza l’integrazione domotica.
 
In funzione della propria tipologia, ogni impianto può essere composto da: tubi e valvole, da cavi e fili di varie sezioni e fatture, da sensori e telecamere, da altoparlanti e display, da automazioni ed attuatori …un elenco senza fine.
 

L'importanza del ruolo del Commitente

Il committente interessato ad investire nell’integrazione domotica della propria casa o altro edificio deve comprendere che:
 
E' di basilare importanza rivolgersi a strutture di comprovata esperienza;

E' fondamentale “toccare con mano” preventivamente ciò che si vuole realizzare per comprenderne pregi e difetti;

Difficilmente ciò che viene proposto dalla grande industria e dai grandi operatori presenti sul mercato è la soluzione più confacente;

Un servizio personalizzato, taillor made, è spesso la miglior soluzione sia a livello di costi che di risultati;

L’investimento nella progettazione dell’integrazione domotica rappresenta sicuramente un onere aggiuntivo a cui non si può astenersi se si vuole ottenere il meglio;

Il tempo ed il budget profuso nella progettazione e nell’analisi preventiva non sono mai abbastanza, ma sono di vitale importanza, passaggio obbligatorio per la buona riuscita dell’opera finale;

I tempi complessivi necessari per progettare, edificare o ristrutturare un edificio moderno marciano a velocità ben più ridotta rispetto a quella dell'evoluzione tecnologica;
 
 

Edificio tradizionale

 
Un breve elenco degli impianti di base:

  • impianto elettrico, è la spina dorsale che innerva la corrente indispensabile per il funzionamento di ogni dispositivo, di ogni presa o punto luce;
  • impianto idro sanitario, distribuisce acqua calda e fredda;
  • impianto di climatizzazione, fornisce il necessario confort,
  • impianto videocitofonico e telefonico, permette la comunicazione tra gli utenti;
  • impianto televisivo;
  • impianto audio video multi room, distribuisce i contenuti multimediali;
  • Impianto antiintrusione, garantisce la sicurezza;
  • impianto videosorveglianza;
  • impianto controllo accessi;
  • impianto irrigazione;
  • rete informatica;

In teoria ogni impianto può essere dotato di sistemi di controllo, software e hardware che lo rendono gestibile.

Ognuno, però, nasce sempre con una propria funzione d’uso, per soddisfare la sua specificità.
 

Edificio dotato di integrazione domotica

 
Lo sviluppo tecnologico corre velocemente e le caratteristiche degli impianti sopra elencati si modificano e si evolvono in continuazione.

Tramite l’integrazione Domotica, si inserisce un profondo cambiamento di gestione rispetto l’impiantistica tradizionale e si ottengono prestazioni evolute utili all’utente come: il suo comfort, la sua sicurezza, ottimizzando i consumi e quindi ottenendo un risparmio notevole nei costi d’esercizio.

 
Tutti gli impianti della casa dialogano tra di loro ed insieme creano le condizioni ottimali in ogni ambiente.
Sono sempre possibili nuove interazioni con funzioni più articolate e complesse tra gli impianti autonomi tradizionali.
 
Assistiamo ad un risultato finale sulla vita quotidiana inimmaginabile se avessimo lasciato solamente coesistere i singoli impianti.
 
 
Per comprenderne al meglio le potenzialità, eccone alcuni esempi:
 
  • CLIMATIZZAZIONE: Il sensore rileva,  ad una certa ora ed in uno specifico locale, la temperatura pari a 18°; l’utente ne aveva richiesti 20°. L’informazione non è più solamente inoltrata all’impianto di pertinenza (climatizzazione),  ma è messa a disposizione del sistema di controllo integrato per comprendere il perdurare di un delta temperatura troppo elevato. Viene rilevato, ad esempio, un serramento aperto, ne viene attivata la chiusura automatizzata, viene inviato un messaggio al sistema d’allarme, viene inviato un log per verificarne eventuali ripetizioni in un arco temporale ….
 
  • SICUREZZA: Il sensore perimetrale posto sula rete metallica di confine rileva una presenza. Ovviamente l’informazione fa suonare la sirena dell’impianto di pertinenza (allarme), ma non solo: vengono accese le luci del giardino, le telecamere registrano le immagini e le inviano ad un server remoto per la massima sicurezza, l’impianto di irrigazione viene acceso per rendere più difficoltoso il movimento dell’intruso, i serramenti  dell’edificio vengono messi in sicurezza, il ponte radio con gli istituti di vigilanza viene attivato, vengono inviati  SMS e Mail ...
 
  • AUDIO-VIDEO: Una traccia audio (ad esempio:  brano mp3 presente su un Nas, un messaggio lasciato sul videocitofono  VOIP …)  o un video (ad esempio: un DVD o un Blue-Ray residente su hard disc, il filmato delle vacanze, una registrazione della telecamera allarmata ….) possono essere riprodotti, anche in modalità live, nei vari locali della casa domotica,  a qualsiasi ora  (… al risveglio) ed in funzione di qualsivoglia evento (… in caso di allarme anti intrusione).Tramite i dispositivi multimediali presenti, si ottiene non solo la massima soddisfazione ludica dell’utente, ma si  incrementa il livello di sicurezza e di sorveglianza, condividendo i contenuti sia in locale che in remoto con le strutture di vigilanza.
 
Quanto sopra ci fa comprendere l’enorme ampliamento delle potenzialità di intervento allo scatenarsi di un singolo evento.
 
 

Vivere e lavorare in un edificio integrato ha i suoi vantaggi: 

Miglioramento della qualità di vita;
Praticità e funzionalità;
Godimento e fruibilità di innumerevoli comfort;
Sicurezza, controllo capillare e totale; pensiamo per esempio alla climatizzazione e alla videosorveglianza;
Risparmio energetico,  contribuendo ad una sensibile riduzione dei costi di illuminazione e climatizzazione;
 
Tramite l’integrazione domotica si ha un completo controllo dell’edificio e l’utente può deciderne le modalità più utili e consone.