Scenari Domotici = Concatenazioni di Eventi

 
Lo scenario interpreta una condizione ottimale di benessere scandendo i ritmi della nostra quotidianità.

Definiamo il termine: In una casa domotica lo scenario è una funzione del sistema che ci permette di attivare, in un unico comando o impulso, una concatenazione di eventi: accensioni e spegnimenti di luci, automatismi, impianti audio video, settaggi di temperature in base a variabili stabilite…

Qualsiasi scenario può essere attivato tramite:
pulsanti, sensori, touch-screen, PC, tablet, telefonini, in base alla fantasia o necessità dell'utente, all'accadimento di un evento, ad un orario stabilito...

Alcuni esempi di Scenari Semplificati:

 
“Home Theatre”: toccando un pulsante o un telecomando è possibile l’accensione del video-proiettore, la discesa del telo-schermo, l’attivazione del DVD, il controllo del volume… ogni fantasia predisposta.
 
“Uscita”: inserisce l’allarme, la chiusura di persiane e tapparelle, riscaldamento al minimo…
 
“Pioggia”: chiude tende e finestre; e tanti altri come: "notte", "vacanza", ecc...
 

Esempio di scenario Complesso

"Stanno per arrivare amici": abbiamo già pensato a come metterli a loro agio ma Domus Mind, con le sue mani virtuali, farà il resto…

  • il sensore di massa metallica all’esterno del cancello rileva la presenza delle vetture degli ospiti;
  • le telecamere si attivano;
  • il cancello si apre;
  • le luci del giardino si accendono;
  • le fiaccole infuocate vengono alimentate ed accese, formando camminamenti luminosi suggestivi che “guidano” gli ospiti;
  • sono inibiti gli accessi e le luci delle zone non adibite all’evento;
  • la musica esterna è attivata ad un livello di sottofondo;
  • la musica interna è attivata ad un diverso e più consono livello;
  • la tapparella adagiata sulla piscina si apre;
  • i fari sommersi si accendono creando un’atmosfera suggestiva;
  • le luci tra gli alberi si accendono per completare la scenografia;
  • le tende si alzano per permettere la visuale sul giardino illuminato;
  • il condizionatore mantiene la temperatura impostata nella zona adibita alla cena;
  • i sensori di fumo rilevano aria viziata ed attivano il ricambio d’aria;
  • quando tutti gli ospiti sono arrivati, l’allarme perimetrale si inserisce, le fiaccole si spengono, le telecamere e le luci di cortesia si disattivano per evitare inutili sprechi energetici;
  • all’ora stabilita la musica di sottofondo s’interrompe per il brindisi, e dall’impianto multiroom si difondono le note di “happy birthday”; le restanti zone mantengono la musica di sottofondo;
  • dopo cena gli ospiti si trasferiranno nella piccola discoteca: le luci e gli effetti luminosi della pista saranno già attivati;
  • lo schermo scende dal vano nascosto;
  • Il videoproiettore si accende;
  • tramite l'impianto multimediale sugli schermi viene proposto il video preferito;
  • la musica del locale sarà automaticamente commutata su tutti gli altoparlanti delle zone a dispozione degli ospiti.