I Vantaggi della domotica di Domus Mind

Possiamo affermare che il “sistema Domotico integrato Domus Mind è modulare ed espandibile, innerva nell’edificio la possibilità di interagire con tutte le innovazioni, per altro economicamente sempre più convenienti, ed ha i seguenti innegabili vantaggi:

Massima apertura all’integrazione con altri sistemi
Un significativo esempio: il parlare con la propria casa, in modo semplice ed efficiente, oggi è possibile ma efficaci sistemi di riconoscimento vocale sono attualmente disponibili a costi rilevanti. Se in futuro, come prevedibile, i costi scenderanno il nostro sistema è aperto a qualsiasi integrazione.
 

Possibilità di funzionamento tradizionale con controllore disinserito e/o back-up caldo
Cablando opportunamente la distribuzione elettrica della potenza e’ possibile mantenere il funzionamento dell’impianto anche a computer spento: di fatto si accende la luce azionando il pulsante tradizionale. Raddoppiando la sezione Hardware del Controllore domotico, otteniamo il back-up caldo.
 

Funzionamento in bassa tensione, bio-switch totale
Per la massima sicurezza dell’utente e nel rispetto dei canoni della bio-architettura, tutti i circuiti di segnale sono a bassa tensione (5-24Vdc) con un inquinamento elettromagnetico tendente a zero. Quando l’utente non necessita di potenza elettrica (220Vac – 380Vac) il sistema svolge la funzione di bio-switch, confinandola in quadri opportunamente schermati.
 

Gestione della priorità e della tempistica dei carichi di potenza elettrica
Per evitare l’intervento dei magnetotermici di protezione delle linee, infiniti carichi possono essere gestiti a discrezione dell’utente che in tempo reale può deciderne ogni modifica: grande risparmio di impegno di potenza e facile utilizzo dei contratti ENEL a fascia oraria
 

Possibilità di avere scenari “programmabili”
Il termine scenario è noto al grande pubblico: è presentato come “gadget”, come parte integrante ed onerosa del sistema.
Definiamo il termine: lo scenario è una funzione del sistema che ci permette di attivare concatenazioni di eventi, accensioni e spegnimenti di luci, automatismi, impianti audio video, settaggi di temperature in base a variabili stabilite.E’ possibile attivazione lo scenario tramite:
- pulsanti e sensori
- accadimento di un evento
- orario
- tutte le periferiche del sistema (touch-screen, monitor, telefonini) … in base alla fantasia dell’utente!Ad esempio: 
 
“Home Theatre”: toccando un pulsante o un telecomando è possibile l’accensione del video-proiettore, la discesa del telo-schermo, l’attivazione del DVD, il controllo del volume… ogni fantasia predisposta.
“Uscita”: inserisce l’allarme, la chiusura di persiane e tapparelle, riscaldamento al minimo…
“Pioggia”: chiude tende e finestre…
“Notte”, … “Vacanza”…

Possiamo creare vere e proprie gestioni complesse come l’automazione di una vasca di raccolta di acqua piovana con sensori di livello, pompe, elettro-valvole proporzionali, o quella di una unità di trattamento aria (U.T.A.) comprensiva di pressostati e/o flussostati ; il tutto corredato da messaggi a video e/o remoti
la gestione di fontane e giochi d’acqua a tempo di musica! ecc. ecc
 

Con il Controllore Domotico del Sistema Domus Mind l’utilizzo degli scenari è enormemente ampliato:

vengono risolte le più disparate esigenze degli installatori e/o degli utenti finali, rendendo possibile la soluzione di tutte le problematiche di gestione
sono possibili le integrazioni di applicazioni non native del sistema
sono disponibili tutte le personalizzazioni
il limite numerico è di fatto inesistente: è costituito dalla memoria del disco fisso del computer!
si ha accesso a tutto il campo di I/O disponibile ed a tutte le grandezze fisiche rilevate dai sensori in modo da poter elaborare autonomamente, ma in modo facilitato, il proprio progetto, una sorta di auto-programmazione, totalmente libera e svincolata dai parametri nativi
uno scenario può coinvolgere più di un controllore domotico ed i comandi ricevuti si possono diffondere attraverso la rete ad altri controllori ovviamente anche attraverso reti wire-less!
 
Distribuzione dell’impianto in rete per la gestione multi utente (residence)
Il Controllore Domotico programmabile può essere indifferentemente utilizzato sia in topologie semplici che in altre complesse: si rivela sempre molto potente ed affidabile, consentendo a molti utenti di condividere risorse o rendere ad altri disponibili dati e/o messaggi per la gestione di parti comuni. E’ possibile creare tra vicini di casa una “coalizzazione” attraverso la rete per aumentare la sicurezza del proprio habitat.Vediamo alcuni esempi di “multi utenza”:
Villa con giardino, ma con due o più nuclei familiari : ogni unità viene gestita in modo indipendente con allarmi e servizi in comune;
Strada privata di accesso ad un gruppo di ville con sbarra e guardiola: ogni villa ha una gestione separata e “privata”, ma può vedere le telecamere della sorveglianza e il proprio allarme viene segnalato in guardiola: …infinite combinazioni di quanto sopra.

La totale compatibilità

Il Sistema Domus Mind tramite il browser dialoga con tutti gli ambienti di lavoro dell’utente: Microsoft, Macintosh, Linux, istantaneamente e senza alcun adeguamento o modifica, sono pienamente condivisibili.

Il Controllore Domotico Domus Mind è integrabile e compatibile con il Sistema Mediacenter di Microsoft.

Innumerevoli controllori domotici, in rete tra loro, ne permettono di fatto un’estensibilità tendente all’infinito: non vi sono limiti allo sviluppo e alla risoluzione dei problemi più complessi. La versatilità, la sicurezza e la risposta in tempo reale sono eccezionali, senza precedenti.

Attraverso il browser di Internet presente sul “computer di famiglia” – quello su cui navighiamo e riceviamo le e-mail, per intenderci – possiamo:
richiamare l’interfaccia grafica dell’impianto
modificare i set-points
configurare i parametri
programmarne gli scenari
guardare telecamere,
parlare con il proprio vicino di casa