1.Villa in Collina

Il terreno su cui sorge questo edificio è situato ai piedi dell’Appennino, nell’incantevole scenario dell’Oltrepò pavese.

Nello studio e nella conformazione dell’abitazione, abbiamo preferito garantire una maggiore varietà di forme e di volumi, allontanandoci dal tradizionale parallelepipedo che spesso viene proposto come modello unico per le abitazioni.
La villa si presenta come un complesso eterogeneo, nel quale spicca in modo evidente una grande area living a ventaglio con ampie vetrate a tutta altezza.

In questo caso specifico avevamo a disposizione una metratura relativamente ridotta: per questo motivo abbiamo lavorato sui volumi interni, svuotandoli e al contempo creando una certa imponenza, dovuta alla doppia altezza.

La creazione del corpo scala – il quale corre lungo le ampie vetrate con una balconata che sembra sospesa nel vuoto annullando il confine dentro/fuori – dà un effetto decisamente piacevole permettendo anche alla luce d’invadere lo spazio.

L’abitazione si struttura su tre diversi livelli, ognuno dei quali contiene funzioni specifiche e ben distinte.
Il tetto si presenta infine in modo tradizionale, con le classiche falde, le quali creano un interessante effetto proprio laddove i livelli interni si fondono, ovvero nel salotto di cui si è detto.

Gli interni in doppio volume conferisce alla struttura l’imponenza di una villa e consente nello stesso tempo di rispettare la metratura finale coerente con quella richiesta dal Pec.

Le linee guida che caratterizzano gli interni del progetto corrispondono a quelle che sono state le sensazioni trasmesse dai Committenti durante gli incontri: l’abitazione infatti si avvale di alcuni ambienti dimensionalmente rilevanti e privi di barriere e divisioni, nei quali sono possibili attività di relazione e conversazione ma anche di relax e raccoglimento; inoltre le ampie vetrate conferiscono grande luminosità agli spazi, aprendoli verso l’esterno e permettendo una forte compenetrazione con l’ambiente circostante, pur nel rispetto della privacy.

Sono presenti inoltre numerosi locali in cui è possibile dedicarsi alle proprie attività predilette con grande tranquillità.

Piano terra:
Comprende l’ingresso principale, da cui è possibile accedere alla zona giorno dell’abitazione, nella quale si trova la scala di collegamento con il primo piano, ed un ingresso secondario da cui si accede invece direttamente alla zona destinata allo studio e alla camera da letto degli ospiti e dove è collocato anche l’ascensore.
In questo modo abbiamo disimpegnato i percorsi garantendo maggiore privacy ai membri della famiglia.

Piano primo:
In esso si trovano tutte le camere da letto dei componenti della famiglia. Abbiamo provveduto a creare due zone distinte: quella riservata ai genitori e quella destinata ai due figli.
Di grande interesse sono senza dubbio il ballatoio, che consente un immediato contatto visivo tra i due piani principali della casa, fondendoli spazialmente; e ancora la camera matrimoniale, che si apre sul terrazzo diretto verso nord, da dove si gode il panorama più bello.

Piano interrato:
Nel piano interrato trovano la loro sede tutti i locali di servizio, tra cui la lavanderia e i locali destinati agli impianti.
La restante zona consente l’inserimento di una taverna piuttosto ampia, un ambiente multiroom con le funzioni ascolto musica, ballo, cena informale con amici, avendo predisposto un piccolo angolo cottura ed una dispensa. Infine, su richiesta dei padroni di casa, è presente un’ampia cantina per i vini.